Urban ed “eco” l’uomo di Pitti

E’ un uomo virile, atletico e sportivo, quello che si affaccia sulle passerelle estive di Pitti Uomo, la rassegna di moda fiorentina alla sua novantesima edizione in questo giugno 2016. Pantaloni militari si abbinano ad ampie camice a righe e a giacche dal taglio squadrato, meglio se ecrù o chaki, in ogni caso in stile coloniale.

Per gli “urban nature” s’impongono look eco-sostenibili, all’insegna del rispetto dell’ambiente, come borse e accessori prodotti con materiali riciclati. Le scarpe adottano suole in gomma naturale riciclabile. Anche i tessuti classici si alleggeriscono, grazie a nuovi tipi di lavorazione. Le giacche acquisiscono il medesimo peso delle camice. Quasi incorporeo, il denim. Inconsistenti i capi in pelle, tanto lievi da poter essere indossati senza fodera.

La palma d’onore spetta comunque, come sempre in estate, al cotone, ottimo per lo sportwear come in ufficio, insostituibile per i viaggi in auto e treno, come per le passeggiate in città.