Un augurio ‘tessile’

Il Natale chierese quest’anno si celebra anche attraverso il tessile.

Grazie all’idea dei volontari della Parrocchia Duomo e di quelli del Museo del tessile è nato un singolare presepe all’aperto sul sagrato del Duomo, accanto alla porta del battistero. Le silohuettes di Giuseppe e Maria che vegliano il Bambino Gesù sono affiancate dagli strumenti di lavoro che nei secoli hanno permesso a Chieri di crescere e prosperare. Tessuti e passamanerie, con rocche, fusi, spolette, navette e altri attrezzi legati ai telai hanno preso il posto dei tradizionali pastori nella rappresentazione di un lavoro, quello tessile appunto, sin dall’antichità comune a tutti i popoli del mondo.

Ma non è tutto. Anche l’Arco trionfale della città, grazie ad un’iniziativa del Comune, si è tinto con i colori del nostro tessile. Sulle sue pareti sono infatti proiettate le immagini di un ricco tessuto antico conservato nelle collezioni di campionari della nostra Fondazione chierese per il tessile