CRONACHE E CURIOSITA’

I maestri del fustagno

Un “maestro” artigiano nel Medioevo non era mai un salariato. Piuttosto era un datore di lavoro, in grado di sorvegliare tutte le fasi della lavorazione secondo le regole dell’arte. I maestri fustanieri, di cui si fa menzione nelle cronache chieresi sin dal XIV secolo, non facevano eccezione. Erano mercanti-imprenditori capaci...

Leggi di più >

Bandera, ricamo di arredo del Chierese

E’ un ricamo, ma anche un importante elemento di arredo. Il Bandera è un tessuto ornamentale tipicamente piemontese che non trova riscontri né altrove in Italia, né all’estero. Due i suoi requisiti fondamentali: la tela di supporto – definita appunto Bandera e tipica di Chieri – di cotone a nido...

Leggi di più >

L’arte della lana

La produzione tessile a Chieri non si esauriva con i cotoni. L’arte della lana rappresentava un settore di eccellenza. La sua fabbricazione era stata giuridicamente organizzata a Chieri nel 1424 su intervento del Comune, ma nel contesto dei capitoli statutari dell’ars lanaterie, draperie ac lane subttilis stabiliti dagli Stati Sabaudi....

Leggi di più >

Statuti dell’arte del fustagno di Chieri

Il codice originale Sono 135 fogli, rilegati in cuoio marrone, fermati sul dorso per mezzo di correggioli di cuoio. Il codice dell’Università del Fustagno, contenente gli Statuti e i verbali registrati fin dalla sua fondazione, nel 1482, è finalmente a disposizione del pubblico grazie al Museo del Tessile che ne...

Leggi di più >