Archivi del Tessile

archivi

Censire, digitalizzare e valorizzare il ricco patrimonio tessile del chierese, che per generazioni ha impregnato la vita quotidiana e l’industria della città.

Giovedì 11 ottobre alle 17.40 la Fondazione e Museo del Tessile, nella sala Santa Chiara di via Demaria 1, ospiterà l’incontro “Archivi del Tessile chierese: censimento, digitalizzazione e valorizzazione”. Un momento di confronto, promosso dallo stesso ente no profit, in cui verrà affrontata l’attualissima questione della tecnologia applicata alle ricchezze storiche.

«Modernizzarsi non significa dimenticare le proprie radici, bensì evolversi» chiarisce Mario Ghirardi, presidente della Fondazione e relatore dell’evento.

«Possediamo un patrimonio dall’inestimabile valore che, senza gli strumenti più avanzati e le competenze più specifiche, sarebbe certamente andato distrutto. Volumi rari riguardanti la storia della moda, documenti d’epoca, figurini originali: ciò che rimane del glorioso passato tessile della Città di Chieri è custodito qui, tra le mura dell’ex convento di Santa Clara. Catalogarlo e proteggerlo dall’azione deteriorante del tempo era il minimo che si potesse fare, ogni singolo pezzo racconta la storia di chi ha fatto grande questa industria» conclude.

Interverranno inoltre Vincenzo Tedesco, archivista del Comune di Chieri, Dimitri Brunetti promotore dei beni librari e archivistici della Regione Piemonte, Diego Robotti del MIBACT (Ministero per i Beni e le Attività culturali), Marinella Bianco specialista in archivistica del tessile, Laura Davin conservatrice dei campionari all’interno della Fondazione per il Tessile, l’imprenditore e tessitore Renato Vasino, Vito Cappa professionista nella depolveratura e disinfezione dei beni culturali e Raffaella Simonetti, specializzata in digitalizzazione e comunicazione.

Per ulteriori informazioni contattare l’archivio storico comunale “Filippo Ghirardi” al numero 011-942.84.04 o scrivere una mail all’indirizzo archivio@comune.chieri.to.it